Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2022

Linguine al nero di seppia con turioni di pungitopo.

  Linguine al nero di seppia con turioni di pungitopo. Se ne trovano anche di coltivati, ma quelli selvatici e spontanei sono eccezionali, stiamo parlando dei turioni del pungitopo, ricordano gli asparagi ma sono molto più amari, solitamente vengono conservati sott’olio sono così un contorno e un antipasto sfizioso, oggi invece li prepareremo per insaporire ulteriormente una pasta lunga al nero di seppia, due sapori forti ed intensi, mare e terra, proviamo allora subito ad addomesticare i nostri due ingredienti molto invadenti, insieme in un piatto, andiamo quindi in cucina per iniziare la ricetta. Ingredienti: Turioni di pungitopo, nero di seppia fresco, aglio, scalogno, olio evo e peperoncino, foglie di menta, prezzemolo crumble di mollica di pane tostata, vino bianco dolce, ed infine una buona   pasta lunga. Execution: Ricettina veloce oggi anche se con un bel po’ di ingredienti, iniziamo dai turioni di pungitopo, spezziamoli con le mani ottenendo solo la parte più tenera

Galeotta fu l’acciuga.

  Galeotta fu l’acciuga. Galeotta fu l’acciuga, quando pensi ad una ricetta da preparare e ne viene fuori un altra, l’dea era di preparare una vellutata di fave con un po’ di verdure, quindi un piatto vegetariano,poi invece mi sono ricordato di avere un po’ di acciughe sotto sale ed ecco l’idea, spaghetti saltati con verdure di campo e acciughe su crema di fave secche, corriamo in cucina ed iniziamo la ricetta per il pranzo di oggi.   Ingredienti: Verdure di campo, acciughe sotto sale, crema di fave secche, aglio olio evo e peperoncino, croccante di pane, spaghetto quadro. Execution: Come prima cosa mettiamo le fave secche tenute in ammollo dalla sera precedente in una pentola aggiungiamo poca acqua e un pizzico di sale, copriamo e lasciamo in cottura a fiamma molto bassa, le verdure di campo, vanno pulite e lasciate in acqua e bicarbonato per un po’, dopo questo passaggio sciacquiamole più volte con abbondante acqua e lasciamole sgocciolare, prendiamone il necessario per l

Uova fritte con asparagi e fave fresche.

  Uova fritte con asparagi e fave fresche. Prepariamo oggi ancora un classico di primavera, l’uovo fritto con asparagi e fave fresche, utilizzeremo degli asparagi coltivati e comunque di stagione e le immancabili, fresche tenerissime fave, spostiamoci quindi veloci ai nostri fornelli ed andiamo ad iniziare, come sempre tutti gli ingredienti necessari, a cui seguirà la ricetta passo passo e le foto finali. Ingredienti: Asparagi e fave fresche, uova, scalogno, olio evo,menta, sale pepe. Execution: Iniziamo subito mondando gli asparagi, tagliamo la parte più dura e legnosa e con l’aiuto di un pelapatate la parte esterna più filamentosa per tutta la lunghezza del gambo, passiamo adesso alle cotture, lessiamo per pochi minuti gli asparagi in acqua bollente, quindi scoliamoli e subito raffreddiamoli con acqua ghiacciata, una volta freddi lasciamoli sgocciolare in un colapasta, il raffreddare le verdure come sempre, per bloccare la cottura e per avere un bel colore vivo, passiamo a

Linguine funghi e cicoria, l’autunno a primavera.

  Linguine funghi e cicoria, l’autunno a primavera. Sicuramente potrà sembrare un piatto autunnale, ma in questa giornata uggiosa di aprile ci sta benissimo. Andiamo quindi a preparare un primo veloce, saporito e dal vago sapore autunnale, iniziamo con l’elenco degli ingredienti e poi come sempre la descrizione per l’esecuzione e le foto finali. Ingredienti:   Funghi freschi coltivati, cicoria di campo, olio evo prezzemolo aglio, vino bianco e peperoncino, pasta lunga e per guarnire del crumble di mollica di pane tostata. Execution: Puliamo velocemente i funghi privandoli di eventuale terriccio ancora presente, tagliamoli a listarelle e tuffiamoli in padella dove un paio di spicchi di aglio stanno sfrigolando in olio evo. Aggiungiamo un trito di gambi di prezzemolo e lasciamoli stufare e rosolare a fiamma vivace per una decina di minuti, nel frattempo mondiamo e lessiamo brevemente le cicorie che andiamo subito a raffreddare in acqua ghiacciata, scoliamole e lasciamole sgocc

Bucatini agli asparagi selvatici, pomodorini confit e mentuccia.

  Bucatini agli asparagi selvatici,   pomodorini confit e mentuccia. Ancora asparagi selvatici, per il primo piatto che ci apprestiamo a preparare, d'altronde e il periodo giusto per gustare appieno l’intenso sapore degli asparagi selvatici, più in la dovremo accontentarci di quelli coltivati, mi sembra giusto e doveroso approfittarne finche sarà possibile. Andiamo quindi ad iniziare la nostra ricetta, che vedrà come protagonista principe l’asparago selvatico, contrastato nel suo gusto forte e amarognolo dall’abbraccio dolce dei pomodorini confit, ed il tutto aromatizzato da mentuccia fresca, la nota croccante la scopriremo seguendo nel dettaglio lesecuzione della ricetta, quindi come sempre andiamo ad elencare gli ingredienti, a cui seguirà la descrizione dettagliata dell’esecuzione e terminare il tutto con le foto del piatto servito.   Ingredienti: Asparagi selvatici, pomodorini confit, menta fresca, olio evo, aglio sale, peperoncino dolce e naturalmente il re della p

Pasta fresca alla amatriciana.

  Pasta fresca alla amatriciana. Pasta fresca alla amatriciana, con guanciale home made pecorino molisano. E si ogni tanto un piatto unto e godurioso, un confort food che ci rinfranca lo spirito e il corpo, il classico piatto che mette tutti d’accordo anche se per pochi minuti, andiamo quindi subito ai nostri fornelli e vediamo come prepararlo, iniziamo come sempre dagli ingredienti, pochi semplici ma di qualità, seguirà poi l’esecuzione ed infine, da incorniciare le foto del piatto servito ai nostri amici. Ingredienti: Guanciale home made, pecorino stagionato molisano, parmigiano, pomodorini in conserva, passata di pomodoro, aglio, olio evo, vino rosso, un odore di cipolla ramata, prezzemolo e peperoncino. Per la pasta fresca semplicemente semola di grano duro rimacinata olio sale e latte quando basta. Execution: Rigatoni, bucatini e paccheri sono sicuramente ideali da condire un bel sugo alla amatriciana, ma così per sfizio provate a condirci della pasta fresca, dopo

Fave e cicoria.

  Fave e cicoria. Un classico della tradizione contadina, rivisitato in chiave gourmet, parliamo del macco di fave, una minestra con pochissimi e semplici ingredienti, famoso quello pugliese, ma apprezzato in tutto il sud Italia, seguitemi dunque nella preparazione di fave e cicoria,   nella versione di dal legno ai fornelli, andiamo come sempre ad iniziare con l’elenco degli ingredienti, per passare all’esecuzione passo passo ed infine concludere con le foto del piatto servito. Ingredienti: Fave secche, cicoria di campo, aglio olio evo e peperoncino, sale e crumble di pane tostato alla curcuma. Execution: La ricetta e semplice e veloce, basta aggiungere le dodici ore di ammollo delle fave secche con la loro buccia oppure quattro cinque ore se utilizziamo quelle gia private della buccia, nel primo caso dopo l’ammollo dovremo privare le fave della pellicina ammorbidita, e poi sciacquarle per bene, nel secondo caso dopo l’ammollo dobbiamo solo sciacquare, trasferiamo le fave i

Pappardelle di pasta fresca al pomodoro e peperoni secchi.

  Pappardelle di pasta fresca al pomodoro e peperoni secchi. Io lo definisco il confort food per eccellenza, si proprio lei la pasta fresca al pomodoro, la preferisco di gran lunga, benché buona ad una pizza,   si prepara velocemente e semplicemente, utilizzando poi per la pasta delle farine particolari realizzeremo un piatto che oltre ad essere buonissimo e anche salutare, non abbiamo proprio bisogno di aggiungere altro e quindi andiamo veloci ad elencare gli ingredienti che utilizzeremo oggi, seguirà come sempre la descrizione passo passo dell’esecuzione e per finire in bellezza le foto del piatto servito. Ingredienti: Pomodoro fresco, ( fuori stagione utilizzeremo dei pomodorini in conserva e per tornare con i sapori all’estate possiamo utilizzare dei pomodorini congelati di stagione), olio evo, aglio, basilico, peperoni secchi, quelli da fare cruschi, ricotta salata di latte vaccino, per la pasta utilizzeremo una semola di grano duro rimacinata della varietà senatore Ca

Pasta fresca alla chitarra con colatura di alici e gonadi di seppia croccanti.

  Pasta fresca alla chitarra con colatura di alici e gonadi di seppia croccanti. Tutta la semplicità e la complicità dell’intenso sapore di mare, questo e quello che troveremo nella ricetta che ci apprestiamo a   preparare oggi, ci siete arrivati da soli quindi non mi dilungo oltre e vado subito ad elencare gli ingredienti, a cui seguirà la descrizione passo passo della ricetta e come al solito per concludere in bellezza le foto del piatto, via in cucina. Ingredienti: Gonadi di seppia, di pescato fresco, colatura di alici, aglio olio evo, prezzemolo,pepe, bottarga di muggine in polvere, per la pasta molto semplicemente farina di tipo uno, semola di grano duro rimacinata e acqua.   Execution: Abbineremo al condimento di oggi una semplicissima pasta fresca, che sicuramente si presta molto bene ad accogliere la nostra preparazione, quindi andiamo subito ad impastare, uniamo le due farine descritte, aggiungiamo un pizzico di sale un filo di olio evo e acqua quanto basta, i

Informazioni personali

La mia foto
Dal legno ai fornelli
santa croce di magliano, cb, Italy
Blog di cucina, ricette della tradizione e non solo, piatti veloci, vegetariani, primi piatti di mare e di terra, zuppe legumi, risotti. Salse, finger food, e tutto ciò che riguarda il mondo del food. Potete seguire il blog e commentare i post, chiedere consigli e ricette. Flaviano Iammarino alias dal legno ai fornelli sarà sempre disponibile. Dal legno ai fornelli e anche cuoco a domicilio, affiliato alla piattaforma internet di gnammo. Com per eventi di home food Contatti. flavianoiammarino@gmail.com cell. E watsapp +39 3381864330 Pagina Facebook. Instagram, Twitter, you tube, LinkedIn, dallegnoaifornelli.

Followers