Passa ai contenuti principali

Pasta fresca alla chitarra al ragù di pomodori secchi e pesce spada su crema di broccoletti.

 

Pasta fresca alla chitarra al ragù di pomodori secchi e pesce spada su crema di broccoletti.

 

Anche in questa domenica di avvento, tredici dicembre Santa Lucia, nell’anno della pandemia

Prepariamo il pranzo con della pasta fresca, spaghetti alla chitarra.

Un ragù particolare li condirà, ma vediamo subito di cosa si tratta e di come prepararlo.

 

Ingredienti:

pesce spada, pomodori secchi, broccoletti, patate, concentrato di pomodoro, brodo vegetale, olio sale cipolla aglio, prezzemolo coriandolo basilico secco, vino bianco e pepe.

Per la pasta, farina di semola di grano duro farina di tipo 0, uova latte, sale olio, spezie.

 

Execution:

Buona domenica carissime/i, iniziamo la preparazioni per il pranzo della domenica di questa giornata di festa, un ragù particolare,per un altrettanta pasta fresca ed proprio da questa che andiamo ad iniziare, mescoliamo le nostre farine insieme ad un mix di spezie finemente triturate, per cinquecento grammi di farine aggiungeremo come parte liquida, un uovo intero un filo d’olio evo e centonovanta grammi di latte e concludiamo con un pizzico di sale, impastiamo fino ad ottenere un bel panetto liscio e omogeneo che lasceremo a riposo per un po’.

Passiamo adesso alla preparazione del ragù e della crema di broccolo bianco, peliamo un po’ di patate e dopo averle tagliate  a tocchetti portiamole in una pentola con acqua leggermente salata per lessarle, stessa operazione la faremo con il broccolo bianco, adesso tagliamo i pomodori secchi grossolanamente e lasciamoli ammorbidire in acqua tiepida, stufiamo adesso il pesce spada, padella sul fuoco con olio evo un trito di cipolla, lasciamo dorare la cipolla e versiamo il pesce preventivamente ridotto a piccoli cubetti, saltiamolo in padella per due tre minuti, sfumiamo con un po’ di vino bianco e dopo aver lasciato evaporare la parte alcolica, saliamo aggiungiamo una macinata di pepe e un po’ di prezzemolo, quindi  togliamo dal fuoco tenendo da parte.

Riportiamo la stessa padella sul fuoco e dopo aver versato ancora un po’ di olio aggiungiamo un paio di spicchi di aglio, appena dorato l’aglio togliamolo e versiamo in padella i pomodori secchi che avevamo lasciato ammorbidire in acqua, lasciamoli soffriggere delicatamente e uniamo anche un paio di cucchiai di concentrato di pomodoro, amalgamiamo bene e copriamo con un paio di mestoli di brodo vegetale, abbassiamo al minimo la fiamma copriamo e lasciamo cuocere fin quando avremo ottenuto una densità del ragù che ci soddisfi.

Le patate ed i broccoletti sono pronti, quindi portiamoli in una pentola e schiacciamoli insieme, aggiungiamo anche una macinata di coriandolo, un filo d’olio e con un mixer ad immersione frulliamo fino ad ottenere una crema liscia, se dovesse risultare eccessivamente densa possiamo diluire con un po’ di brodo oppure di latte e tornare a frullare, aggiustiamo anche di sale se necessario e teniamo da parte.

Tutto quasi pronto possiamo continuare adesso con la pasta, ricaviamo dal panetto delle sfoglie dello spessore che più ci piace e lavoriamole sulle corde della chitarra intervallando con della semola di grano duro, disponiamo gli spaghetti alla chitarra su un vassoio man mano che li realizziamo, tutto e pronto adesso e non resta che aspettare l’ora di pranzo.

Portiamo a bollore abbondante acqua in una grossa pentola e mentre aspettiamo riaccendiamo i fuochi del ragù, della crema di broccolo e patate e prepariamo i piatti di portata, l’acqua bolle e quindi dopo averla salata caliamo gli spaghetti alla chitarra, pasta fresca uguale pochi minuti di cottura, aggiungiamo al ragù il pesce spada che avevamo da parte, amalgamiamo e appena pronti scoliamo gli spaghetti  in contenitore di coccio versiamo un po’ di ragù e mescoliamo bene delicatamente, impiattiamo a nido nel centro del piatto con l’aiuto del coppa pasta e versiamoci intorno la crema di broccolo bianco, aggiungiamo altro ragù sulla pasta con i cubetti di spada, guarniamo con fogliolina verde di basilico o menta e serviamo fumante.

Ed anche per questa domenica il pranzo proposto dal vostro Flaviano e pronto, quindi vi auguro buon pranzo e buon tutto, un saluto e a presto con tante nuove ricette di dal legno ai fornelli.






 

Commenti

Post popolari in questo blog

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce.

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce. Per dare croccantezza e colore alle nostre ricette, utilizzeremo del crumble di pane tostato aromatizzato alle spezie. Di seguito vi illustrerò come lo realizzo io per impreziosire e dare croccantezza ai mie piatti. Ingredienti: mollica di pane non troppo fresca un paio di giorni va bene, alloro olio evo, aglio, curcuma, paprica dolce. Execution: prendiamo della mollica di pane sgranata, non troppo rafferma, e portiamola in una padella calda, la fiamma dovrà essere bassissima, aggiungiamoci un paio di foglie di alloro e uno spicchio d’aglio sbucciato, iniziamo la tostatura mescolando insieme il composto con l’aiuto di una paletta, dopo qualche minuto aggiungiamo un cucchiaio di olio evo per mezzo kg di mollica e continuiamo a rimescolare il composto, dopo una decina di minuti inizieremo a vedere la nostra mollica che andra asciugando perdendo l’umidità in essa contenuta, sempre mescolando do

Calamarata di terra

Calamarata di terra “Piatti veloci di giugno melanzana zucchina mela e pomodorini “ Ingredienti: per due persone una melanzana piccola,una zucchina, 10 pomodorini e 190gr di pasta. Olio sale 4 foglie di alloro aglio mezza mela golden meglio se un po’ appassita,peperoncino origano Prezzemolo e formaggio grattugiato ( parmigiano o pecorino o ricotta stagionata) vino bianco. Scaldiamo un filo di olio in padella con spicchio d’aglio peperoncino e le foglioline d’alloro aggiungiamo una dadolata di melanzana e zucchina abbastanza piccola  stufiamo a fiamma vivace sfumiamo con vino bianco e aggiungiamo prima la mela sempre a dadini e poi i pomodorini tagliati in quattro mescoliamo per bene e copriamo. Lasciamo andare cosi per tutto il tempo di cottura della pasta. Scoliamo la calamarata e tuffiamola nella padella dove prima avremo tolto le foglioline di alloro e lo spicchio d’aglio ultimiamo la cottura risottando e  aggiungendo un po’ di origano amalgamiamo e impiat

Linguine al granchio reale.

Linguine al granchio reale. Granchio reale o granchio blu, specie aliena predatore vorace delle nostre specie autoctone  del nostro adriatico, arrivati con il riscaldamento del nostro mare. Lui e un alieno e vuole conquistarci, noi per aiutare il nostro mare lo catturiamo, cuciniamo e lo mangiamo  un mio caro  amico si e presentato a casa con un po’ di questi strani esseri che hanno iniziato a passeggiare per casa seminando il panico e con il mio nipotino più piccolo che li inseguiva. Dopo la parte divertente, mi preparo per la ricetta che andremo di seguito a descrivere. Ingredienti: granchio reale, olio aglio, prezzemolo basilico vino bianco pomoorini damerini freschi, peperone verde, linguine di gragnano trafilate a bronzo. Execution: armati di guanti antitaglio portiamo i granchi sotto un getto di acqua corrente strofinando il loro carapace, lasciamoli sgocciolare, adesso a contatto con l’acqua dolce saranno più calmi, scusate la fase cruenta che segue, c

Followers

Follow by Email

Informazioni personali

La mia foto
Dal legno ai fornelli
santa croce di magliano, cb, Italy
Blog di cucina, ricette della tradizione e non solo, piatti veloci, vegetariani, primi piatti di mare e di terra, zuppe legumi, risotti. Salse, finger food, e tutto ciò che riguarda il mondo del food. Potete seguire il blog e commentare i post, chiedere consigli e ricette. Flaviano Iammarino alias dal legno ai fornelli sarà sempre disponibile. Dal legno ai fornelli e anche cuoco a domicilio, affiliato alla piattaforma internet di gnammo. Com per eventi di home food Contatti. flavianoiammarino@gmail.com cell. E watsapp +39 3381864330 Pagina Facebook. Instagram, Twitter, you tube, LinkedIn, dallegnoaifornelli.