Passa ai contenuti principali

Aglio olio e peperoncino risottati al nero di seppia.

 

Aglio olio e peperoncino risottati al nero di seppia.


Oggi prepareremo insieme la ricetta più veloce semplice ed economica in assoluto, quella che ti risolve il pranzo e in qualche caso la cena degli amici all’improvviso, aglio olio e peperoncino, Ma!!!!!!! Rendiamola un po’ chic e un po’ gourmet per soddisfare anche la vista oltre al palato.

 

Piccola premessa: facile arricchire un piatto di pasta con un ingrediente speciale e di conseguenza anche costoso, bottarga, tartufo,crostacei e non vado oltre.

 

Possiamo ottenere un risultato simile se non addirittura migliore con un ingrediente non sempre apprezzato come meriterebbe e non gradito dai più.

Premessa nella premessa, tutti abbiamo il pescivendolo di fiducia dove ci riforniamo e che conosciamo da anni, tutti sappiamo che moltissimi clienti delegano proprio il pescivendolo nella pulizia del pescato acquistato, vuoi per tempo per incapacità, a qualcuno da fastidio farlo comunque il nostro pescivendolo si presta ben volentieri all’ingrato compito, conservando così la fiducia del cliente, ebbene domani mattina o quando potete passate di buon ora in pescheria e chiedete gentilmente se vi possono conservare le sacche dell’inchiostro contenute nelle seppie, sempre che siano freschissime, prima dell’ora di chiusura passate a ritirare quando chiesto, non pagherete nulla, se non un caffè da offrire al vostro pescivendolo.

 Tornati a casa decidete se preparare una ricetta al nero di seppia, oppure conservarlo, controllate che sia fresco ed è questo facilissimo, basta che l’inchiostro contenuto nelle piccole sacche sia bello liquido e non grumoso, infatti se congelato o tenuto troppi giorni sul ghiaccio oltre all’odore non proprio di mare, diventerà grumoso e non tornerà in nessun modo allo stato liquido liscio e vellutato.

In un prossimo post vi illustrerò come conservarlo per i vari utilizzi, adesso però passiamo alla ricetta senza dilungarci oltre.

 

Ingredienti:

 

aglio olio peperoncino  prezzemolo basilico e sale, pasta lunga spaghetti linguine o bucatini e naturalmente il nero di seppia fresco.

 

 Execution:

 

Pentola con abbondante acqua sul fuoco, mentre aspettiamo tagliamo due spicchi d’aglio a lamelle sottilissime, un po’ di gambi di prezzemolo sempre tagliuzzati finemente, mentre con le foglioline un classico trito,

versiamo dell’olio evo in un ampia padella le lamelle di aglio i gambi sminuzzati di prezzemolo e un po’ di peperoncino,

caliamo la pasta in acqua dopo averla salata e lasciamo partire il fuoco sotto la padella con il condimento.

 

 Dopo qualche minuto alziamo la fiamma sotto alla padella e scoliamoci dentro  la pasta, iniziamo a risottare aggiungendo se il caso ancora qualche cucchiaio di acqua di cottura della stessa, versiamo anche il nostro inchiostro nerissimo continuando a risottare fino a cottura ideale, appena pronta impiattiamo su piatto bianco, guarnendo con il trito di prezzemolo il peperoncino fresco e le foglioline di basilico.

Serviamo velocemente e fumante augurando buon pranzo ai nostri ospiti osservando feici i loro sguardi increduli.

Flaviano alias dal legno ai fornelli come sempre vi saluta ringraziandovi per il vostro tempo dedicatomi e vi da appuntamento alle prossime ricette.












 

Commenti

Post popolari in questo blog

Calamarata di terra

Calamarata di terra
“Piatti veloci di giugno melanzana zucchina mela e pomodorini “
Ingredienti:
per due persone una melanzana piccola,una zucchina, 10 pomodorini e 190gr di pasta. Olio sale 4 foglie di alloro aglio mezza mela golden meglio se un po’ appassita,peperoncino origano Prezzemolo e formaggio grattugiato ( parmigiano o pecorino o ricotta stagionata) vino bianco.

Scaldiamo un filo di olio in padella con spicchio d’aglio peperoncino e le foglioline d’alloro aggiungiamo una dadolata di melanzana e zucchina abbastanza piccola  stufiamo a fiamma vivace sfumiamo con vino bianco e aggiungiamo prima la mela sempre a dadini e poi i pomodorini tagliati in quattro mescoliamo per bene e copriamo. Lasciamo andare cosi per tutto il tempo di cottura della pasta. Scoliamo la calamarata e tuffiamola nella padella dove prima avremo tolto le foglioline di alloro e lo spicchio d’aglio ultimiamo la cottura risottando e  aggiungendo un po’ di origano amalgamiamo e impiattiamo. Guarniamo con una …

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce.

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce.
Per dare croccantezza e colore alle nostre ricette, utilizzeremo del crumble di pane tostato aromatizzato alle spezie. Di seguito vi illustrerò come lo realizzo io per impreziosire e dare croccantezza ai mie piatti.
Ingredienti:
mollica di pane non troppo fresca un paio di giorni va bene, alloro olio evo, aglio, curcuma, paprica dolce.
Execution:
prendiamo della mollica di pane sgranata, non troppo rafferma, e portiamola in una padella calda, la fiamma dovrà essere bassissima, aggiungiamoci un paio di foglie di alloro e uno spicchio d’aglio sbucciato, iniziamo la tostatura mescolando insieme il composto con l’aiuto di una paletta, dopo qualche minuto aggiungiamo un cucchiaio di olio evo per mezzo kg di mollica e continuiamo a rimescolare il composto, dopo una decina di minuti inizieremo a vedere la nostra mollica che andra asciugando perdendo l’umidità in essa contenuta, sempre mescolando dopo circa 15 minuti di …

Paccheri croccanti al forno

Paccheri croccanti al forno con ricotta melanzane e pomodorini conferit

Ingredienti per 4 persone Paccheri di gragnano 28 ½ chilo di ricotta fresca Due melanzane medie Un chilo di pomodorini datterini Olio evo qb Sale pepe Provola fresca oppure burrata Foglioline di menta,basilico e prezzemolo buccia di limone grattugiato.
Iniziamo lavando e asciugando i pomodorini Disporli su una teglia da forno tagliati a metà Aggiungendo un filo d’olio sale zucchero origano Inforniamo per un’ora e mezza a centoventi gradi. Tagliamo le due melanzane a dadini compresa la buccia i (dadini devono essere meno di un centimetro di lato) Friggiamoli in poco olio saliamo e lasciamoli raffreddare su carta assorbente Nel frattempo cuciniamo i nostri paccheri mi raccomando di non contarli prima perchè sicuramente qualcuno si aprira durante la cottura. In una ciotola capiente schiacciamo la ricotta un pizzico di sale pepe una lacrima di olio una fogliolina di menta E due cucchiai di latte aggiungiamo le melanzane…

Follow by Email

Informazioni personali

La mia foto
Dal legno ai fornelli
santa croce di magliano, cb, Italy