Passa ai contenuti principali

I Coppi "Il nuovo formato di pasta fresca di dal legno ai fornelli"

I Coppi   "Il nuovo formato di pasta fresca di dal legno ai fornelli"

 

I Coppi.

Grande novità amiche/ci, vi presento oggi la mia ultima creazione in ambito culinario e nello specifico, parliamo di pasta fresca.

Un po’ stanco dei soliti formati, ripieni e non, ho realizzato il mio personale nuovo formato, i coppi.

Affacciato dal mio terrazzo e girovagando con lo sguardo, mi sono soffermato sul tetto di una casa vicina, mentre osservavo le file di coppi che lo ricoprivano e scattata l’idea di realizzare un formato di pasta proprio con la forma dei coppi, un impasto semplice ma anche colorato per richiamare in tutto la fonte di ispirazione per questa pasta fresca.

Facile a dirsi direte, ma anche a farsi, l’unico dubbio riguardava la loro asciugatura, questa fase un po’ più delicata perché in cottura devono conservare la loro forma.

Questa e stata la prima prova, ma sto gia mettendo appunto l’attrezzo che mi aiuterà proprio nella fase di asciugatura, appena lo avrò completato ve lo presenterò, in realtà gli attrezzi saranno due, perché uno riguarda l’asciugatura e l’altro servirà per il taglio della sfoglia.

Condiremo i primi coppi realizzati con un sughetto veloce e improvvisato, vediamo insieme come realizzare la pasta fresca di oggi e come abbiamo pensato di condirla.

 

Ingredienti:

per la pasta, farina di semola di grano duro, farina di tipo 0, sale olio curcuma e paprica.

 Per il condimento, pancetta, pomodorini confit,  verdura a vostra scelta, fagiolini, cicoria, amaranto, portulaca, olio sale peperoncino aglio, basilico ricotta salata, croccante di pane tostato e basilico.

 

 Execution:

 iniziamo subito con l’impasto che dovrà riposare almeno un ora, quindi mescoliamo le farine utilizzando tre parti di farina di tipo 0 oppure 1, una parte di semola di grano duro, impastiamo con acqua tiepida olio e sale aggiungendo l’acqua poco per volta dando il tempo di essere assorbita dalle farine, creiamo un impasto abbastanza duro e lasciamolo a riposare.

Per il condimento invece rosoliamo la pancetta in una padella con un filo d’olio dopo averla tagliata a bastoncini, una volta rosolata e croccante togliamola dalla padella e teniamola da parte, utilizzando la stessa padella ancora intrisa di olio e sapore rilasciato dalla pancetta e dopo aver aggiunto ancora un po’ dolio e uno spicchio di aglio stufiamo le verdure, cotte anche le verdure che abbiamo deciso di utilizzare lasciamo tutto da parte e torniamo alla pasta.

Dal nostro panetto che a riposato per circa un’ora ricaviamo una sfoglia di circa tre millimetri di spessore, ricaviamo dalla sfoglia delle strisce di circa quattro centimetri, che poi taglieremo a mo di  tronco di piramide che avrà come misura di base circa tre centimetri  e misure della base superiore un centimetro in meno, posizioniamoli adesso su di un bastoncino i legno del diametro di otto dieci millimetri di diametro, esercitando una leggera pressione per far aderire così da prendere la sua forma, lasciamoli così fino ad asciugatura, ed è naturale che avremo bisogno di un bel po’ di bastoncini.

 Sembra difficile ma credetemi e più facile a farsi che a dirsi, appena metterò a punto una mini rastrelliera per l’asciugatura il tutto risulterà molto più semplice.

Dovremo lasciare ad asciugare in luogo asciutto per un paio d’ore, in modo che la pasta conservi la forma dei coppi anche in cottura

Sono trascorse circa due ore e quindi prepariamoci per terminare la ricetta, portiamo a bollore abbondante acqua per lessare i coppi, riportiamo sul fuoco anche la padella con la verdura aggiungendo un goccino di acqua, uniamo alla verdura anche la pancetta rosolata e lasciamo insaporire, quando ben calda e ben amalgamata uniamo anche un po’ di pomodorini confit che avevamo preparato e tenuti in frigo, i pomodori confit possiamo conservarli in frigo per molti giorni, volendo possiamo anche congelarli così da poterli utilizzare all’occorrenza.

Il condimento e pronto e l’acqua a raggiunto il bollore quindi saliamola e tuffiamoci dentro i coppi ben asciutti, lessiamoli, basteranno pochi minuti, sempre di pasta fresca si tratta, scoliamoli direttamene nella padella con il condimento lasciandola amalgamare ed insaporire, siamo pronti e fuori dal fuoco spolveriamo con un pò di trito di prezzemolo e di pane tostato, impiattiamo e guarniamo con trucioli di ricotta salata e foglia di basilico.

Serviamo fumante e gustiamo insieme questo nuovo formato di pasta ideato e realizzato dal vostro Flaviano alias dal legno ai fornelli, che vi manda un abbraccio e un saluto virtuale, dandovi appuntamento alle prossime ricette e cosa molto importante altri condimenti per gustare questo nuovo formato di pasta, I Coppi.

 












 

Commenti

Post popolari in questo blog

Calamarata di terra

Calamarata di terra
“Piatti veloci di giugno melanzana zucchina mela e pomodorini “
Ingredienti:
per due persone una melanzana piccola,una zucchina, 10 pomodorini e 190gr di pasta. Olio sale 4 foglie di alloro aglio mezza mela golden meglio se un po’ appassita,peperoncino origano Prezzemolo e formaggio grattugiato ( parmigiano o pecorino o ricotta stagionata) vino bianco.

Scaldiamo un filo di olio in padella con spicchio d’aglio peperoncino e le foglioline d’alloro aggiungiamo una dadolata di melanzana e zucchina abbastanza piccola  stufiamo a fiamma vivace sfumiamo con vino bianco e aggiungiamo prima la mela sempre a dadini e poi i pomodorini tagliati in quattro mescoliamo per bene e copriamo. Lasciamo andare cosi per tutto il tempo di cottura della pasta. Scoliamo la calamarata e tuffiamola nella padella dove prima avremo tolto le foglioline di alloro e lo spicchio d’aglio ultimiamo la cottura risottando e  aggiungendo un po’ di origano amalgamiamo e impiattiamo. Guarniamo con una …

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce.

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce.
Per dare croccantezza e colore alle nostre ricette, utilizzeremo del crumble di pane tostato aromatizzato alle spezie. Di seguito vi illustrerò come lo realizzo io per impreziosire e dare croccantezza ai mie piatti.
Ingredienti:
mollica di pane non troppo fresca un paio di giorni va bene, alloro olio evo, aglio, curcuma, paprica dolce.
Execution:
prendiamo della mollica di pane sgranata, non troppo rafferma, e portiamola in una padella calda, la fiamma dovrà essere bassissima, aggiungiamoci un paio di foglie di alloro e uno spicchio d’aglio sbucciato, iniziamo la tostatura mescolando insieme il composto con l’aiuto di una paletta, dopo qualche minuto aggiungiamo un cucchiaio di olio evo per mezzo kg di mollica e continuiamo a rimescolare il composto, dopo una decina di minuti inizieremo a vedere la nostra mollica che andra asciugando perdendo l’umidità in essa contenuta, sempre mescolando dopo circa 15 minuti di …

Paccheri croccanti al forno

Paccheri croccanti al forno con ricotta melanzane e pomodorini conferit

Ingredienti per 4 persone Paccheri di gragnano 28 ½ chilo di ricotta fresca Due melanzane medie Un chilo di pomodorini datterini Olio evo qb Sale pepe Provola fresca oppure burrata Foglioline di menta,basilico e prezzemolo buccia di limone grattugiato.
Iniziamo lavando e asciugando i pomodorini Disporli su una teglia da forno tagliati a metà Aggiungendo un filo d’olio sale zucchero origano Inforniamo per un’ora e mezza a centoventi gradi. Tagliamo le due melanzane a dadini compresa la buccia i (dadini devono essere meno di un centimetro di lato) Friggiamoli in poco olio saliamo e lasciamoli raffreddare su carta assorbente Nel frattempo cuciniamo i nostri paccheri mi raccomando di non contarli prima perchè sicuramente qualcuno si aprira durante la cottura. In una ciotola capiente schiacciamo la ricotta un pizzico di sale pepe una lacrima di olio una fogliolina di menta E due cucchiai di latte aggiungiamo le melanzane…

Follow by Email

Informazioni personali

La mia foto
Dal legno ai fornelli
santa croce di magliano, cb, Italy