Passa ai contenuti principali

Escargot alla bourguignonne di dal legno ai fornelli.

Escargot alla bourguignonne di dal legno ai fornelli.

Oggi voliamo oltralpe con questo tipico piatto tutto francese, lumache, chiocciole chiamate in tanti modi ma sono proprio loro, noi italiani le gustiamo cucinate in tanti modi, da nord a sud piatto sfizioso e saporito, che però non piace proprio a tutti.
Proveremo oggi la classicissima ricetta dei cugini francesi, sempre con qualche piccola variante.
Conosciamo tutti la famosa ricetta francese, oggi la prepareremo quasi come l’originale solo qualche piccolo accorgimento che a mio avviso le renderanno anche più saporite.
Veloci in cucina ed iniziamo subitissimo le nostre escargot.

Ingredienti:

lumache di terra, burro aglio, pepe, prezzemolo freschissimo e basilico, crumble di pane tostato aromatizzato al curry  curcuma aglio e alloro, per il brodo di cottura delle lumache sgusciate, sedano carote cipolla  alloro, pomodoro intero e pepe in grani.
Per la guarnitura del piatto, prezzemolo fresco lime, peperoncino fresco dolce.
Per il lavaggio delle lumache e poi dei gusci, aceto sale, bicarbonato e acqua.


Execution:

ricetta questa di oggi che richiede tempi lunghi di cottura, fondamentalmente semplice nell’esecuzione, ma come dicevo i tempi di cottura sono un po’ lunghi tanto da sentirmi in dovere di consigliarvi di preparare le lumache il giorno prima, possiamo tenerle ormai cotte in frigo per un paio di giorni, oppure eventualmente congelarle per utilizzarle all’occorrenza.
Prendiamo le lumache gia curate, e sciacquiamole almeno tre quattro volte in abbondante acqua, aiutandoci con sale e aceto, terminata l’operazione trasferiamole in un ampia pentola con acqua e qualche foglia di alloro. Copriamo e facciamo partire il fuoco tenendolo molto basso e nel massimo silenzio.
Le lumache nel silenzio e nel tepore dell’acqua usciranno tutte dal guscio ed è allora che alzeremo la fiamma, appena si sta per raggiungere il bollore togliamo il coperchio e con l’aiuto di una schiumarola togliamo tutta la schiuma che naturalmente si andrà a formare, dopo circa una mezzora
Togliamole dal fuoco e scoliamo, lasciamo raffreddare qualche minuto.
In un altra pentola prepariamo un brodo con acqua, sedano carota e cipolla, grani di pepe e foglie di alloro, aggiustiamo anche di sale e iniziamo la cottura.
Nel frattempo tiriamo fuori dal guscio le lumache, con l’aiuto di uno stuzzicadenti e su di un tagliere eliminiamo la parte terminale con l’intestino, terminata l’operazione sciacquiamole e tuffiamole nel brodo, lasciandole lessare per un minimo di un ora e mezza, molto dipende anche dalla loro grandezza.

Nel frattempo laviamo nuovamente i gusci  con acqua sale e aceto e lasciamoli bollire per una mezzora in acqua e bicarbonato, scoliamoli e disponiamoli su di una teglia da forno, quindi inforniamo circa settanta gradi per una ventina di minuti in modo che si asciughino completamente, una volta raffreddati li terremo da parte per la fase conclusiva.
Sono trascorse circa due ore, le lumache sono pronte e comunque e bene assaggiare sia per la cottura che per la sapidità, scoliamole separiamole anche dagli ortaggi del brodo e teniamole da parte.
La fase conclusiva della ricetta e come non mai la più desiderata e oggi ancora di più quindi non perdiamoci in chiacchiere, lavoriamo del burro che abbiamo tenuto a temperatura ambiente per un paio d’ore, dicevo lavoriamo il burro con abbondante trito finissimo di prezzemolo, aglio schiacciato e ridotto in poltiglia, un pizzico di sale una macinata di pepe ed anche un po’ di basilico,
ottenuto un bel composto color verde vivo e dall’odore pungente dell’aglio possiamo iniziare a farcire i gusci.
Con l’aiuto di un piccolo cucchiaino infiliamo un po’ di composto nel guscio, un pizzico i pane tostato aromatizzato e una lumaca, chiudiamo con altro composto e un pò di pane croccante.
Poggiamo le lumache così ricomposte in una teglia da forno che avremo preparato con uno spesso strato di farina di mais oppure del sale per fare in modo che i gusci siano fermi con l’apertura verso l’alto, terminata la farcitura dei gusci, inforniamo con modalità statico per circa dieci minuti a 180 gradi.
Nel frattempo prepariamo il piatto di portata, letto di prezzemolo fresco sul fondo, guarniremo infine con delle fettine di lime con incastrato dentro un po’ di peperoncino fresco dolce.
Le nostre escargot sono pronte quindi trasferiamole nel piatto con delle pinze e serviamo il nostro piatto velocemente.
Assaporiamo il gusto eccezionale di questa preparazione che dicono sia anche afrodisiaca accompagnando con un buon prosecco italiano extradray.
Flaviano Iammarino alias dal legno ai fornelli vi saluta dandovi appuntamento alle prossime ricette.

















Commenti

Post popolari in questo blog

Calamarata di terra

Calamarata di terra
“Piatti veloci di giugno melanzana zucchina mela e pomodorini “
Ingredienti:
per due persone una melanzana piccola,una zucchina, 10 pomodorini e 190gr di pasta. Olio sale 4 foglie di alloro aglio mezza mela golden meglio se un po’ appassita,peperoncino origano Prezzemolo e formaggio grattugiato ( parmigiano o pecorino o ricotta stagionata) vino bianco.

Scaldiamo un filo di olio in padella con spicchio d’aglio peperoncino e le foglioline d’alloro aggiungiamo una dadolata di melanzana e zucchina abbastanza piccola  stufiamo a fiamma vivace sfumiamo con vino bianco e aggiungiamo prima la mela sempre a dadini e poi i pomodorini tagliati in quattro mescoliamo per bene e copriamo. Lasciamo andare cosi per tutto il tempo di cottura della pasta. Scoliamo la calamarata e tuffiamola nella padella dove prima avremo tolto le foglioline di alloro e lo spicchio d’aglio ultimiamo la cottura risottando e  aggiungendo un po’ di origano amalgamiamo e impiattiamo. Guarniamo con una …

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce.

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce.
Per dare croccantezza e colore alle nostre ricette, utilizzeremo del crumble di pane tostato aromatizzato alle spezie. Di seguito vi illustrerò come lo realizzo io per impreziosire e dare croccantezza ai mie piatti.
Ingredienti:
mollica di pane non troppo fresca un paio di giorni va bene, alloro olio evo, aglio, curcuma, paprica dolce.
Execution:
prendiamo della mollica di pane sgranata, non troppo rafferma, e portiamola in una padella calda, la fiamma dovrà essere bassissima, aggiungiamoci un paio di foglie di alloro e uno spicchio d’aglio sbucciato, iniziamo la tostatura mescolando insieme il composto con l’aiuto di una paletta, dopo qualche minuto aggiungiamo un cucchiaio di olio evo per mezzo kg di mollica e continuiamo a rimescolare il composto, dopo una decina di minuti inizieremo a vedere la nostra mollica che andra asciugando perdendo l’umidità in essa contenuta, sempre mescolando dopo circa 15 minuti di …

Paccheri croccanti al forno

Paccheri croccanti al forno con ricotta melanzane e pomodorini conferit

Ingredienti per 4 persone Paccheri di gragnano 28 ½ chilo di ricotta fresca Due melanzane medie Un chilo di pomodorini datterini Olio evo qb Sale pepe Provola fresca oppure burrata Foglioline di menta,basilico e prezzemolo buccia di limone grattugiato.
Iniziamo lavando e asciugando i pomodorini Disporli su una teglia da forno tagliati a metà Aggiungendo un filo d’olio sale zucchero origano Inforniamo per un’ora e mezza a centoventi gradi. Tagliamo le due melanzane a dadini compresa la buccia i (dadini devono essere meno di un centimetro di lato) Friggiamoli in poco olio saliamo e lasciamoli raffreddare su carta assorbente Nel frattempo cuciniamo i nostri paccheri mi raccomando di non contarli prima perchè sicuramente qualcuno si aprira durante la cottura. In una ciotola capiente schiacciamo la ricotta un pizzico di sale pepe una lacrima di olio una fogliolina di menta E due cucchiai di latte aggiungiamo le melanzane…

Follow by Email

Informazioni personali

La mia foto
Dal legno ai fornelli
santa croce di magliano, cb, Italy