Passa ai contenuti principali

Linguine allo scoglio dell’ingordo.

Linguine allo scoglio dell’ingordo.

Perché questo titolo per una ricetta? Presto detto quando i commensali ti rimproverano perché, e buono però, devo sbucciare i gamberi, devo sporcarmi le mani con gli scampi e le cicale e devo lavarmi le mani. Praticamente ti rovinano il pranzo, oggi vi spiazzo e mangerò finalmente tranquillo,
come, seguite la ricetta e lo scopriremo.

Ingredienti:

pescato fresco, vongole,cozze, scampi,gamberi,calamari cicale e gamberetti, prezzemolo, scalogno,
pomodorini, sale pepe o peperoncino,olio evo e vino bianco,a vostra discrezione tre quattro asparagi.

Execution:

prima cosa da fare pulire il nostro pescato, vongole nell’acqua salata a spurgare e cozze spagliettate per bene, togliamo la testa a tutti i crostacei e teniamo da parte sia la coda che le testa separatamente, vale anche per le cicale, puliamo i calamaretti e tagliamoli a rondelline.
Prepariamo un trito finissimo di scalogno e gambi di prezzemolo un po’ di peperoncino fresco e i gambi teneri di un po’ di asparagi.
Scaldiamo l’olio evo in un ampia padella e uniamo il trito, lasciamolo soffriggere qualche minuto e uniamo le teste dei crostacei e un po’ di pomodorini tagliati a metà, ne serviranno pochissimi per quattro persone ne useremo cinque o sei.
Rosoliamo il tutto per cinque minuti e aggiungiamo anche i calamari lasciamo insaporire ed è la volta di versare in padella un paio di mestoli di acqua, aggiustiamo di sale, copriamo e lasciamo andare per 15 minuti.
Con l’aiuto di una pinza togliamo dalla padella tutte le teste dei crostacei e dopo averle fatte raffreddare un po’ le schiacciamo lasciando fuoriuscire il loro liquido saporito,direttamente in padella.
Adesso possiamo calare la pasta in acqua e dopo un tre quattro minuti aggiungiamo al nostro condimento le vongole, sempre tenendo la fiamma vivace, dopo qualche altro minuto e la volta delle cozze, sempre con padella coperta, appena aperte togliamo un po’ di valve senza scottarsi mi raccomando.
La pasta e pronta prima di scolarla direttamente in padella aggiungiamo al condimento tutta le code e la polpa dei crostacei, poi la pasta, saltiamo il tutto insieme per il tempo necessario a far cuocere la polpa dei crostacei, pochissimi minuti spolveriamo con il trito di prezzemolo e serviamo direttamente con la padella.

Buon pranzo dal vostro Flaviano.






Commenti

Post popolari in questo blog

Calamarata di terra

Calamarata di terra
“Piatti veloci di giugno melanzana zucchina mela e pomodorini “
Ingredienti:
per due persone una melanzana piccola,una zucchina, 10 pomodorini e 190gr di pasta. Olio sale 4 foglie di alloro aglio mezza mela golden meglio se un po’ appassita,peperoncino origano Prezzemolo e formaggio grattugiato ( parmigiano o pecorino o ricotta stagionata) vino bianco.

Scaldiamo un filo di olio in padella con spicchio d’aglio peperoncino e le foglioline d’alloro aggiungiamo una dadolata di melanzana e zucchina abbastanza piccola  stufiamo a fiamma vivace sfumiamo con vino bianco e aggiungiamo prima la mela sempre a dadini e poi i pomodorini tagliati in quattro mescoliamo per bene e copriamo. Lasciamo andare cosi per tutto il tempo di cottura della pasta. Scoliamo la calamarata e tuffiamola nella padella dove prima avremo tolto le foglioline di alloro e lo spicchio d’aglio ultimiamo la cottura risottando e  aggiungendo un po’ di origano amalgamiamo e impiattiamo. Guarniamo con una …

Razza all’acqua pazza

Razza all’acqua pazza
La mia versione della famosissima ricetta campana
Ingredienti:
sedano cipolla alloro gambi di prezzemolo sale pochi pomodorini tagliati solo a metà, olio evo vino bianco peperoncino fresco e possiamo variare con odori e spezie che più ci piacciono esempio cumino pepe cardamomo timo origano rosmarino a secondo del sapore del pescato che andiamo ad utilizzare.
L’acqua pazza ricetta semplicissima per ottenere una cottura veloce e saporita senza stravolgere i sapori del pescato che andremo ad utilizzare,infatti questa cottura si presta per moltissimi tipi di pesce generalmente si predilige il pescato deliscato per dare sapore al brodo oppure il carapace dei crostacei con le teste, per una bisque saporita e delicata le code e i filetti infatti vengono cotti pochi minuti prima di servirli. Tutta la cottura generalmente va dai 20 ai 30 minuti molto dipende sempre dalle dimensioni delle parti che dobbiamo cucinare.
Per la razza, in un tegame a bordi bassi rosoliamo del …

Paccheri croccanti al forno

Paccheri croccanti al forno con ricotta melanzane e pomodorini conferit

Ingredienti per 4 persone Paccheri di gragnano 28 ½ chilo di ricotta fresca Due melanzane medie Un chilo di pomodorini datterini Olio evo qb Sale pepe Provola fresca oppure burrata Foglioline di menta,basilico e prezzemolo buccia di limone grattugiato.
Iniziamo lavando e asciugando i pomodorini Disporli su una teglia da forno tagliati a metà Aggiungendo un filo d’olio sale zucchero origano Inforniamo per un’ora e mezza a centoventi gradi. Tagliamo le due melanzane a dadini compresa la buccia i (dadini devono essere meno di un centimetro di lato) Friggiamoli in poco olio saliamo e lasciamoli raffreddare su carta assorbente Nel frattempo cuciniamo i nostri paccheri mi raccomando di non contarli prima perchè sicuramente qualcuno si aprira durante la cottura. In una ciotola capiente schiacciamo la ricotta un pizzico di sale pepe una lacrima di olio una fogliolina di menta E due cucchiai di latte aggiungiamo le melanzane…