Passa ai contenuti principali

Calamarata, con scampi e canocchie.

Calamarata con scampi e canocchie.

Pranzo della domenica delle palme 2019, piatto fresco e delicato, per apprezzare il sapore autentico del mare, un classico della cucina italiana da sempre apprezzato.
Lo realizzeremo oggi con i crostacei dell’adriatico, unici per il loro gusto ed il sapore intenso di mare.

Ingredienti:

scampi, canocchie, pomodorini, aglio vino bianco, carota, foglia di alloro, olio evo, prezzemolo e basilico, pepe, polvere di limone e calamarata trafilata a bronzo.

Execution:

iniziamo la preparazione del piatto di oggi sciacquando i crostacei, dopo averli asciugati lasciamone qualcuno intero per la guarnitura, mentre tutti gli altri li priveremo della testa e del carapace, tenendo da parte la polpa.
Prepariamo con gli scarti una sorta di bisque facendoli rosolare in padella con olio evo, uno spicchio d’aglio una carota e la foglia di alloro, prezzemolo e basilico.
Sfumiamo con vino bianco e lasciamo evaporare dopodichè aggiungiamo un bicchiere d’acqua e lasciamo cucinare a fiamma media con padella coperta.
Trascorsa una ventina di minuti togliamo dal fuoco e con l’aiuto di un batticarne schiacciamo le teste dei crostacei filtriamo il tutto e utilizzando sempre la stessa padella aggiungiamo un po’ di pomodorini, di stagione ( io ho utilizzato quelli in conserva interi), riportiamo sul fuoco e lasciamo cucinare a fiamma bassa, mentre iniziamo a lessare la pasta.
Togliamo il coperchio della padella e tuffiamoci dentro le canocchie e gli scampi interi lasciamoli rosolare a fiamma vivace, saliamo e sfumiamo ancora con del vino bianco.
Quando sarà evaporato  uniamo a tutto la polpa dei crostacei che avevamo da parte, scoliamo direttamente nella padella la calamarata e saltiamo tutto insieme aggiungendo un po di olio al prezzemolo e qualche fogliolina di basilico.
Impiattiamo guarnendo con i crostacei interi un po’ di polvere di limone, l’olio al prezzemolo e la fogliolina di basilico.
Serviamo e gustiamo insieme questo piatto gustosissimo che ci tufferà direttamente nel blue del mare.
Buon pranzo e buona domenica delle palme dal vostro sempre Flaviano.












Commenti

Post popolari in questo blog

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce.

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce. Per dare croccantezza e colore alle nostre ricette, utilizzeremo del crumble di pane tostato aromatizzato alle spezie. Di seguito vi illustrerò come lo realizzo io per impreziosire e dare croccantezza ai mie piatti. Ingredienti: mollica di pane non troppo fresca un paio di giorni va bene, alloro olio evo, aglio, curcuma, paprica dolce. Execution: prendiamo della mollica di pane sgranata, non troppo rafferma, e portiamola in una padella calda, la fiamma dovrà essere bassissima, aggiungiamoci un paio di foglie di alloro e uno spicchio d’aglio sbucciato, iniziamo la tostatura mescolando insieme il composto con l’aiuto di una paletta, dopo qualche minuto aggiungiamo un cucchiaio di olio evo per mezzo kg di mollica e continuiamo a rimescolare il composto, dopo una decina di minuti inizieremo a vedere la nostra mollica che andra asciugando perdendo l’umidità in essa contenuta, sempre mescolando do

Calamarata di terra

Calamarata di terra “Piatti veloci di giugno melanzana zucchina mela e pomodorini “ Ingredienti: per due persone una melanzana piccola,una zucchina, 10 pomodorini e 190gr di pasta. Olio sale 4 foglie di alloro aglio mezza mela golden meglio se un po’ appassita,peperoncino origano Prezzemolo e formaggio grattugiato ( parmigiano o pecorino o ricotta stagionata) vino bianco. Scaldiamo un filo di olio in padella con spicchio d’aglio peperoncino e le foglioline d’alloro aggiungiamo una dadolata di melanzana e zucchina abbastanza piccola  stufiamo a fiamma vivace sfumiamo con vino bianco e aggiungiamo prima la mela sempre a dadini e poi i pomodorini tagliati in quattro mescoliamo per bene e copriamo. Lasciamo andare cosi per tutto il tempo di cottura della pasta. Scoliamo la calamarata e tuffiamola nella padella dove prima avremo tolto le foglioline di alloro e lo spicchio d’aglio ultimiamo la cottura risottando e  aggiungendo un po’ di origano amalgamiamo e impiat

Zanchetta o Pataraccia all’acqua pazza, in forno.

Zanchetta o Pataraccia all’acqua pazza, in forno. La  zanchetta o pataraccia , da noi conosciuta come chianchetta, fa parte dei pesci poveri, spesso sottovalutata per questo, ma a torto perche ricca di proprietà nutrizionali e poverissima di grassi. Nelle sue taglie piccole e utilizzata fritta, ma nelle taglie degli esemplari maturi possono raggiungere anche i venticinque centimetri, le sue carni sapranno sorprenderci piacevolmente con la loro sostanza e delicatezza. Andiamo quindi a prepararla oggi all’acqua pazza, cucinata in forno. Ingredienti: Zanchetta, pescato fresco, aglio olio prezzemolo, rametto di timo, pomodorini,sedano alloro cipolla, peperone verde acqua, vino bianco sale e pepe. Execution: la prima cosa da fare appena tornati dal mercato e pulire il pescato sviscerandolo, tagliando le pinne dorsali e sciacquandolo sotto acqua corrente, io tolgo anche le branchie e tutte le parti scure che troviamo all’interno, che in cottura darebbero un gusto a

Followers

Follow by Email

Informazioni personali

La mia foto
Dal legno ai fornelli
santa croce di magliano, cb, Italy
Blog di cucina, ricette della tradizione e non solo, piatti veloci, vegetariani, primi piatti di mare e di terra, zuppe legumi, risotti. Salse, finger food, e tutto ciò che riguarda il mondo del food. Potete seguire il blog e commentare i post, chiedere consigli e ricette. Flaviano Iammarino alias dal legno ai fornelli sarà sempre disponibile. Dal legno ai fornelli e anche cuoco a domicilio, affiliato alla piattaforma internet di gnammo. Com per eventi di home food Contatti. flavianoiammarino@gmail.com cell. E watsapp +39 3381864330 Pagina Facebook. Instagram, Twitter, you tube, LinkedIn, dallegnoaifornelli.