Passa ai contenuti principali

Troccoli, pasta fresca, con cime di rapa, gorgonzola e ricotta salata.

Troccoli, pasta fresca, con cime di rapa, gorgonzola e ricotta salata.

Ricetta classica di pasta fresa, con cime di rapa e ricotta salata, oggi, con l’aggiunta di gorgonzola.
Nord e sud si incontrano, amichevolmente, nella convivialità di questo piatto.
Un classico della cucina pugliese, i troccoli, con cime di rapa e l’immancabile ricotta salata.
Non resistendo alla tentazione, ho organizzato un incontro memorabile. Sosta pranzo in Molise e come per magia,il gorgonzola amalgama la pasta fresca e le cime di rapa, mentre una formina di ricotta salata freme per imbiancare la pietanza. Chissà cosa ne verrà fuori!! Ma sicuramente qualcosa di saporitissimo, garantisco.

Ingredienti:

Cime di rapa fresche, gorgonzola, ricotta salata, olio aglio peperoncino e pasta fresca.
Volendo dare una nota croccante, possiamo aggiungere una granella di pane tostato.

Execution:

Iniziamo, mondando le cime di rapa, utilizziamo per questa operazione sempre il bicarbonato.
Utilizziamo la parte più tenera di questa straordinaria verdura, che facendo parte della famiglia del cavolo e ricca di proprietà benefiche, il suo utilizzo nel periodo invernale e d’obbligo, almeno un paio di volte a settimana.
Per la ricetta di oggi non lesseremo le rape ma le stuferemo a crudo, dopo averle tagliuzzate, con olio aglio e peperoncino,
senza utilizzare sale che favorisce in cottura la loro ossidazione, facendogli perdere il loro bel colore verde brillante.
Immergiamo la nostra pasta fresca in acqua bollente e salata portandola a cottura.
La padella con le rape e sul fuoco aggiungiamoci un mestolo di acqua di cottura della pasta e il gorgonzola tagliato a dadini,  spegnamo il fuoco e lasciamo che il formaggio si fonda con le verdure, con il solo calore della padella.
Scoliamo la nostra pasta, direttamente nella padella e saltiamola, insieme al condimento, se necessario possiamo aggiungere un po’ d’acqua di cottura della pasta.
Impiattiamo guarnendo con ricotta salata, volendo si può aggiungere della mollica di pane tostato per dare più croccantezza.
Serviamo unendoci all’incontro nord sud di oggi con questo piatto memorabile dal gusto unico e sublime.
Non  mi resta che augurarvi buon pranzo. 
Salutandovi con affetto il vostro Flaviano.









  

Commenti

Post popolari in questo blog

Calamarata di terra

Calamarata di terra
“Piatti veloci di giugno melanzana zucchina mela e pomodorini “
Ingredienti:
per due persone una melanzana piccola,una zucchina, 10 pomodorini e 190gr di pasta. Olio sale 4 foglie di alloro aglio mezza mela golden meglio se un po’ appassita,peperoncino origano Prezzemolo e formaggio grattugiato ( parmigiano o pecorino o ricotta stagionata) vino bianco.

Scaldiamo un filo di olio in padella con spicchio d’aglio peperoncino e le foglioline d’alloro aggiungiamo una dadolata di melanzana e zucchina abbastanza piccola  stufiamo a fiamma vivace sfumiamo con vino bianco e aggiungiamo prima la mela sempre a dadini e poi i pomodorini tagliati in quattro mescoliamo per bene e copriamo. Lasciamo andare cosi per tutto il tempo di cottura della pasta. Scoliamo la calamarata e tuffiamola nella padella dove prima avremo tolto le foglioline di alloro e lo spicchio d’aglio ultimiamo la cottura risottando e  aggiungendo un po’ di origano amalgamiamo e impiattiamo. Guarniamo con una …

Razza all’acqua pazza

Razza all’acqua pazza
La mia versione della famosissima ricetta campana
Ingredienti:
sedano cipolla alloro gambi di prezzemolo sale pochi pomodorini tagliati solo a metà, olio evo vino bianco peperoncino fresco e possiamo variare con odori e spezie che più ci piacciono esempio cumino pepe cardamomo timo origano rosmarino a secondo del sapore del pescato che andiamo ad utilizzare.
L’acqua pazza ricetta semplicissima per ottenere una cottura veloce e saporita senza stravolgere i sapori del pescato che andremo ad utilizzare,infatti questa cottura si presta per moltissimi tipi di pesce generalmente si predilige il pescato deliscato per dare sapore al brodo oppure il carapace dei crostacei con le teste, per una bisque saporita e delicata le code e i filetti infatti vengono cotti pochi minuti prima di servirli. Tutta la cottura generalmente va dai 20 ai 30 minuti molto dipende sempre dalle dimensioni delle parti che dobbiamo cucinare.
Per la razza, in un tegame a bordi bassi rosoliamo del …

Paccheri croccanti al forno

Paccheri croccanti al forno con ricotta melanzane e pomodorini conferit

Ingredienti per 4 persone Paccheri di gragnano 28 ½ chilo di ricotta fresca Due melanzane medie Un chilo di pomodorini datterini Olio evo qb Sale pepe Provola fresca oppure burrata Foglioline di menta,basilico e prezzemolo buccia di limone grattugiato.
Iniziamo lavando e asciugando i pomodorini Disporli su una teglia da forno tagliati a metà Aggiungendo un filo d’olio sale zucchero origano Inforniamo per un’ora e mezza a centoventi gradi. Tagliamo le due melanzane a dadini compresa la buccia i (dadini devono essere meno di un centimetro di lato) Friggiamoli in poco olio saliamo e lasciamoli raffreddare su carta assorbente Nel frattempo cuciniamo i nostri paccheri mi raccomando di non contarli prima perchè sicuramente qualcuno si aprira durante la cottura. In una ciotola capiente schiacciamo la ricotta un pizzico di sale pepe una lacrima di olio una fogliolina di menta E due cucchiai di latte aggiungiamo le melanzane…