Passa ai contenuti principali

Rigatoni e medaglioni di baccalà, con crema di carciofi e pomodori secchi.

Rigatoni e medaglioni di baccalà, con crema di carciofi e pomodori secchi.

Proviamo oggi una pasta cremosa e saporitissima dove come per incanto si incontreranno, il sapore forte ed intenso del carciofo, colorato dal pomodoro e il mare essiccato, il baccalà.
Prendendo spunto dalla ricetta classica del ragù di carciofi e baccalà ho apportato alcune modifiche,
aggiungendo i pomodori secchi e riducendo il tutto ad una cremina dove saltare la pasta.

Ingredienti:

baccalà dissalato, carciofi, pomodori secchi, scalogno,olio foglia di alloro, brodo vegetale, vino bianco, mollica di pane tostato, foglioline di menta, pecorino stagionato.

Execution:

Per prima cosa ricaviamo dei medaglioni, dai nostri filettoni di baccalà, privandoli dove presente, della pelle.
Mettiamo in acqua tiepida un po’ di pomodori secchi, per farli reidratare e ammorbidire.
Mondiamo i carciofi ricavandone solamente il cuore e  la parte tenera del gambo, tenendoli in una ciotola con acqua e succo di limone.
Dopo le preparazioni passiamo alla cottura dei nostri ingredienti. Lasciamo dorare in padella il trito di scalogno, aggiungiamoci la julienne di cuori e gambi di carciofo e di pomodori secchi.
Stufiamoli per circa dieci minuti e sfumiamo con il vino bianco.
Lasciamo evaporare aggiungiamo un mestolo di brodo vegetale, copriamo e lasciamo in cottura altri 15 minuti.
Trascorso il tempo necessario alla cottura dell’intingolo, trasferiamolo nel mixer e frulliamolo grossolanamente. Riportiamolo in padella, aggiungendo ancora un po’ di brodo e una foglia di alloro, mescoliamo e adagiamo i medaglioni di baccalà, copriamo e lasciamo cucinare a fiamma bassa.
Mentre il baccalà e in cottura,  portiamo l’acqua per la pasta ad ebollizione e caliamo i rigatoni.
Il baccalà e ormai cotto nel nostro ragù, lo togliamo dalla padella tenendolo in caldo, nella stessa saltiamo i rigatoni scolati al dente, mantecandoli con una spolverata di pecorino grattugiato.
Impiattiamo e guarniamo con i medaglioni di baccalà una spolverata di mollica tostata e fogliolina di menta.
Non ci resta che assaporare il nostro piatto, a me non resta che augurarvi buon pranzo.
Un saluto dal vostro Flaviano, by dal legno ai fornelli.







Commenti

Post popolari in questo blog

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce.

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce. Per dare croccantezza e colore alle nostre ricette, utilizzeremo del crumble di pane tostato aromatizzato alle spezie. Di seguito vi illustrerò come lo realizzo io per impreziosire e dare croccantezza ai mie piatti. Ingredienti: mollica di pane non troppo fresca un paio di giorni va bene, alloro olio evo, aglio, curcuma, paprica dolce. Execution: prendiamo della mollica di pane sgranata, non troppo rafferma, e portiamola in una padella calda, la fiamma dovrà essere bassissima, aggiungiamoci un paio di foglie di alloro e uno spicchio d’aglio sbucciato, iniziamo la tostatura mescolando insieme il composto con l’aiuto di una paletta, dopo qualche minuto aggiungiamo un cucchiaio di olio evo per mezzo kg di mollica e continuiamo a rimescolare il composto, dopo una decina di minuti inizieremo a vedere la nostra mollica che andra asciugando perdendo l’umidità in essa contenuta, sempre mescolando do

Calamarata di terra

Calamarata di terra “Piatti veloci di giugno melanzana zucchina mela e pomodorini “ Ingredienti: per due persone una melanzana piccola,una zucchina, 10 pomodorini e 190gr di pasta. Olio sale 4 foglie di alloro aglio mezza mela golden meglio se un po’ appassita,peperoncino origano Prezzemolo e formaggio grattugiato ( parmigiano o pecorino o ricotta stagionata) vino bianco. Scaldiamo un filo di olio in padella con spicchio d’aglio peperoncino e le foglioline d’alloro aggiungiamo una dadolata di melanzana e zucchina abbastanza piccola  stufiamo a fiamma vivace sfumiamo con vino bianco e aggiungiamo prima la mela sempre a dadini e poi i pomodorini tagliati in quattro mescoliamo per bene e copriamo. Lasciamo andare cosi per tutto il tempo di cottura della pasta. Scoliamo la calamarata e tuffiamola nella padella dove prima avremo tolto le foglioline di alloro e lo spicchio d’aglio ultimiamo la cottura risottando e  aggiungendo un po’ di origano amalgamiamo e impiat

Linguine al granchio reale.

Linguine al granchio reale. Granchio reale o granchio blu, specie aliena predatore vorace delle nostre specie autoctone  del nostro adriatico, arrivati con il riscaldamento del nostro mare. Lui e un alieno e vuole conquistarci, noi per aiutare il nostro mare lo catturiamo, cuciniamo e lo mangiamo  un mio caro  amico si e presentato a casa con un po’ di questi strani esseri che hanno iniziato a passeggiare per casa seminando il panico e con il mio nipotino più piccolo che li inseguiva. Dopo la parte divertente, mi preparo per la ricetta che andremo di seguito a descrivere. Ingredienti: granchio reale, olio aglio, prezzemolo basilico vino bianco pomoorini damerini freschi, peperone verde, linguine di gragnano trafilate a bronzo. Execution: armati di guanti antitaglio portiamo i granchi sotto un getto di acqua corrente strofinando il loro carapace, lasciamoli sgocciolare, adesso a contatto con l’acqua dolce saranno più calmi, scusate la fase cruenta che segue, c

Follow by Email

Informazioni personali

La mia foto
Dal legno ai fornelli
santa croce di magliano, cb, Italy
Blog di cucina, ricette della tradizione e non solo, piatti veloci, vegetariani, primi piatti di mare e di terra, zuppe legumi, risotti. Salse, finger food, e tutto ciò che riguarda il mondo del food. Potete seguire il blog e commentare i post, chiedere consigli e ricette. Flaviano Iammarino alias dal legno ai fornelli sarà sempre disponibile. Dal legno ai fornelli e anche cuoco a domicilio, affiliato alla piattaforma internet di gnammo. Com per eventi di home food Contatti. flavianoiammarino@gmail.com cell. E watsapp +39 3381864330 Pagina Facebook. Instagram, Twitter, you tube, LinkedIn, dallegnoaifornelli.