Passa ai contenuti principali

Risotto con funghi chiodini e trombette dei morti.

Risotto con funghi chiodini e trombette dei morti.

Prepariamo oggi un bel risotto ai funghi, sono riuscito a trovare dei funghi particolari le trombette dei morti, chiamati anche il tartufo dei poveri. Infatti una volta secchi vengono sbriciolati sulle pietanze preparate, dando un sapore unico al piatto.
Ho preparato il risotto con questi funghi accompagnandoli con i chiodini e mantecando con fontina e taleggio.
Risotto ricco e saporito.

Ingredienti:

riso carnaroli, funghi chiodini freschi, trombette dei morti freschi ma vanno bene anche secchi,fontina taleggio,burro scalogno,olio aglio prezzemolo vino bianco,limone bio, parmigiano e brodo vegetale.

Execution

Iniziamo subito ammorbidendo con poca acqua i funghi secchi le trombette dei morti, bastano veramente pochi minuti.
In una padella scaldiamo dell’olio con uno spicchio d’aglio e i gambi di prezzemolo una volta bello caldo aggiungiamo i chiodini e lasciamo andare un po’ dopodichè uniamo anche le trombette dei morti, saliamo e stufiamo altri tre quattro minuti e sfumiamo con un po’ di vino bianco. Lasciamo evaporare e aggiungiamo un po’ d’acqua copriamo e lasciamo cucinare dieci minuti e teniamoli da parte.

Nel tegame da risotto rosoliamo un niente di scalogno con una noce di burro e tostiamo il riso lo sfumiamo con del vino bianco e dopo aver fatto evaporare iniziamo la cottura aggiungendo brodo vegetale caldo un po’ alla volta aggiustiamo di sale e andiamo avanti così fino a cottura, ci vorranno circa venti minuti.
A sette otto minuti dalla cottura aggiungiamo al risotto i funghi stufati e terminiamo.
Fuori dal fuoco mantechiamo con fontina e taleggio,lasciamo riposare due minuti, grattugiamo un pò di buccia di limone mescoliamo e impiattiamo spolverando con del parmigiano oppure un trito fine di prezzemolo e serviamo
Che dire se non buon pranzo.

un saluto da flaviano





Commenti

Post popolari in questo blog

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce.

Crumble di pane tostato, aromatizzato alla curcuma e alla paprica dolce. Per dare croccantezza e colore alle nostre ricette, utilizzeremo del crumble di pane tostato aromatizzato alle spezie. Di seguito vi illustrerò come lo realizzo io per impreziosire e dare croccantezza ai mie piatti. Ingredienti: mollica di pane non troppo fresca un paio di giorni va bene, alloro olio evo, aglio, curcuma, paprica dolce. Execution: prendiamo della mollica di pane sgranata, non troppo rafferma, e portiamola in una padella calda, la fiamma dovrà essere bassissima, aggiungiamoci un paio di foglie di alloro e uno spicchio d’aglio sbucciato, iniziamo la tostatura mescolando insieme il composto con l’aiuto di una paletta, dopo qualche minuto aggiungiamo un cucchiaio di olio evo per mezzo kg di mollica e continuiamo a rimescolare il composto, dopo una decina di minuti inizieremo a vedere la nostra mollica che andra asciugando perdendo l’umidità in essa contenuta, sempre mescolando do

Spaghetti aglio olio e peperoncino con uova di seppia.

  Spaghetti aglio olio e peperoncino con uova di seppia. Quando si presenta l’occasione di comprare una bella seppia freschissima pescata poche ore prima di giungere sui banchi del nostro pescivendolo di fiducia, non fate l’errore di farla pulire, correte a casa e sguazzate nel vostro lavello, accarezzandola delicatamente aprendola togliendo l’osso e le interiora, spellandola e sciacquandola ma cosa importantissima salvate la vescica con il prezioso inchiostro, le uova e quelle che non sono altro che le ovaie della nostra bella seppia. Bianchissime a forma di una grossa goccia, le utilizzeremo oggi per impreziosire un piatto velocissimo dell’ultim’ora , spaghetti aglio olio e peperoncino, corriamo in cucina e vediamo come.    Ingredienti:  uova di seppia due per piatto, aglio olio evo, peperoncino prezzemolo e spaghetti.    Execution: (per   un piatto) Acqua per la pasta sul fuoco, tagliamo a lamelle sottili due spicchi di aglio, aggiungiamoli in un ampia padella dove a

Zanchetta o Pataraccia all’acqua pazza, in forno.

Zanchetta o Pataraccia all’acqua pazza, in forno. La  zanchetta o pataraccia , da noi conosciuta come chianchetta, fa parte dei pesci poveri, spesso sottovalutata per questo, ma a torto perche ricca di proprietà nutrizionali e poverissima di grassi. Nelle sue taglie piccole e utilizzata fritta, ma nelle taglie degli esemplari maturi possono raggiungere anche i venticinque centimetri, le sue carni sapranno sorprenderci piacevolmente con la loro sostanza e delicatezza. Andiamo quindi a prepararla oggi all’acqua pazza, cucinata in forno. Ingredienti: Zanchetta, pescato fresco, aglio olio prezzemolo, rametto di timo, pomodorini,sedano alloro cipolla, peperone verde acqua, vino bianco sale e pepe. Execution: la prima cosa da fare appena tornati dal mercato e pulire il pescato sviscerandolo, tagliando le pinne dorsali e sciacquandolo sotto acqua corrente, io tolgo anche le branchie e tutte le parti scure che troviamo all’interno, che in cottura darebbero un gusto a

Archivia

Mostra di più

Etichette

Mostra di più

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Translate

Informazioni personali

La mia foto
Dal legno ai fornelli
santa croce di magliano, cb, Italy
Blog di cucina, ricette della tradizione e non solo, piatti veloci, vegetariani, primi piatti di mare e di terra, zuppe legumi, risotti. Salse, finger food, e tutto ciò che riguarda il mondo del food. Potete seguire il blog e commentare i post, chiedere consigli e ricette. Flaviano Iammarino alias dal legno ai fornelli sarà sempre disponibile. Dal legno ai fornelli e anche cuoco a domicilio, affiliato alla piattaforma internet di gnammo. Com per eventi di home food Contatti. flavianoiammarino@gmail.com cell. E watsapp +39 3381864330 Pagina Facebook. Instagram, Twitter, you tube, LinkedIn, dallegnoaifornelli.