Passa ai contenuti principali

Cappellacci del brigante con pomodorino sciuè sciuè e funghi.

Cappellacci del brigante con pomodorino sciuè sciuè e funghi.

Domenica come non gustare della pasta fresca oggi vi proporrò una pasta che alcuni giorni fa
E stata ricordata dall’amico Mario del gruppo molisani d’italia e del mondo.
Una pasta fresca tipica dell’alto Molise semplice ed intrigante. Solitamente veniva proposta con ragù di carne io lìho rivisitata con un pomodorino fresco sciuè sciuè come si usa a Napoli e funghi.

Ingredienti:

semola di grano duro un uovo, pomodorini, funghi a piacere io ho utilizzato gli champignon , pecorino stagionato, aglio sale peperoncino olio prezzemolo e basilico.

Come o fatto

Iniziamo ben presto questa domenica infatti la pasta dovrà asciugarsi per due o tre ore
Impastiamo la semola, per un chilo di farina  un uovo e 400 ml di acqua ricaviamone un bel panetto e lasciamolo riposare per una mezz’ora.
Ricaviamo una sfoglia con il matterello oppure con l’aiuto della macchina per la pasta
e lasciamo riposare qualche minuto anche la sfoglia.
 Dopodichè ne ricaviamo dei dischetti da 5 0 6 cm di diametro, che avvolgeremo intorno al dito indice e risvoltando la parte inferiore.(il video di come fare il cappellaccio sulla pagina facebook dal legno ai fornelli).

Una volta terminata la pasta possiamo dedicarci al sughetto

Iniziamo stufando in padella i funghi con aglio olio  peperoncino e prezzemolo.
Nel frattempo peliamo i pomodori concassè e in un’ampia padella scaldiamo aglio con olio, appena l’aglio sarà dorato lo togliamo e tuffiamo i pomodorini che sfrigoleranno aggiungiamo un po’ d’acqua e copriamo, dopo dieci minuti aggiungiamo ai pomodori alcune foglie di basilico e i funghi, abbassiamo la fiamma al minimo e lasciamo cucinare con coperchio  basteranno altri 15 minuti, aggiustiamo di sale e ci prepariamo per lessare la pasta.
Acqua bollente salata e via ricordiamo sempre che la pasta fresca impiega pochissimo per la cottura.
Appena pronta la trasferiamo nella padella con il condimento e la lasciamo insaporire.
Impiattiamo guarnendo con un po’ di prezzemolo e il pecorino grattuggiato serviamo e stupiamo i nostri ospiti con un formato di pasta inusuale e sfizioso.

Buona domenica 18 novembre 2018 dal vostro flaviano






















Commenti

Post popolari in questo blog

Calamarata di terra

Calamarata di terra
“Piatti veloci di giugno melanzana zucchina mela e pomodorini “
Ingredienti:
per due persone una melanzana piccola,una zucchina, 10 pomodorini e 190gr di pasta. Olio sale 4 foglie di alloro aglio mezza mela golden meglio se un po’ appassita,peperoncino origano Prezzemolo e formaggio grattugiato ( parmigiano o pecorino o ricotta stagionata) vino bianco.

Scaldiamo un filo di olio in padella con spicchio d’aglio peperoncino e le foglioline d’alloro aggiungiamo una dadolata di melanzana e zucchina abbastanza piccola  stufiamo a fiamma vivace sfumiamo con vino bianco e aggiungiamo prima la mela sempre a dadini e poi i pomodorini tagliati in quattro mescoliamo per bene e copriamo. Lasciamo andare cosi per tutto il tempo di cottura della pasta. Scoliamo la calamarata e tuffiamola nella padella dove prima avremo tolto le foglioline di alloro e lo spicchio d’aglio ultimiamo la cottura risottando e  aggiungendo un po’ di origano amalgamiamo e impiattiamo. Guarniamo con una …

Razza all’acqua pazza

Razza all’acqua pazza
La mia versione della famosissima ricetta campana
Ingredienti:
sedano cipolla alloro gambi di prezzemolo sale pochi pomodorini tagliati solo a metà, olio evo vino bianco peperoncino fresco e possiamo variare con odori e spezie che più ci piacciono esempio cumino pepe cardamomo timo origano rosmarino a secondo del sapore del pescato che andiamo ad utilizzare.
L’acqua pazza ricetta semplicissima per ottenere una cottura veloce e saporita senza stravolgere i sapori del pescato che andremo ad utilizzare,infatti questa cottura si presta per moltissimi tipi di pesce generalmente si predilige il pescato deliscato per dare sapore al brodo oppure il carapace dei crostacei con le teste, per una bisque saporita e delicata le code e i filetti infatti vengono cotti pochi minuti prima di servirli. Tutta la cottura generalmente va dai 20 ai 30 minuti molto dipende sempre dalle dimensioni delle parti che dobbiamo cucinare.
Per la razza, in un tegame a bordi bassi rosoliamo del …

Taccozzelle di farro, con ragù di carote e zucchine.

Taccozzelle di farro, con ragù di carote e zucchine.
Menù per arrivare a fine mese, pasta fresca, taccozzelle di farro con carote e zucchine.
Ingredienti:
pasta fresca con farina di farro, carote, zucchine, cipollotto, pomodori secchi, aglio,olio,peperoncino,concentrato di pomodoro e mollica di pane tostato.
Execution:
per la ricetta di oggi recuperiamo un po’ di cose dal frigo zucchine e carote che taglieremo a julienne con l’aiuto di un pelapatate, un trito di cipollotto aglio e pomodori secchi ammorbiditi precedentemente. In padella olio evo e trito di cipollotto e aglio con un po’ di  peperoncino appena inizia a sfrigolare aggiungiamo le verdure tagliate a julienne, per le zucchine solo la parte verde, lasciamo rosolare qualche minuto e aggiungiamo un po’ d’acqua e un cucchiaio di concentrato di pomodoro, aggiustiamo di sale, copriamo e lasciamo cuocere a fiamma dolce. Per la pasta usiamo solo farina di farro, che impastiamo con acqua un filo d’olio e un pizzico di sale. Come semp…