Passa ai contenuti principali

Dolce Latino sciccherie in cucina

Dolce Latino sciccherie in cucina


Con la ricetta di oggi (experiment) voglio ringraziare Anna Galasso che mi ha omaggiato dell’infuso di erbe aromatiche Dolce Latino, delizioso digestivo dell’azienda La Fenice
Realizzerò la ricetta di oggi, utilizzandolo non come digestivo, nè per affogarci un gelato artigianale ma bensì per un primo insolito e diverso.
La sapiente mescolanza di erbe aromatiche unite al cioccolato fondente mi hanno dato l’imput per provarlo e contrapporlo a sapori decisi di mare e di terra.
Il risultato è andato oltre le mie aspettative, ma non stà a me dirlo, sono troppo di parte provatelo e mi saprete dire.
Non mi dilungo ulteriormente e passo alla ricetta.

Ingredienti:

Sugarello o suri, basilico verde e viola, cardamomo, sale grosso, olio evo gentile, pasta corta trafila in bronzo tipo calamarata,prezzemolo e peperone verde.

Si inizia subito eviscerando il suri freschissimo scuoiandolo e ricavandone i filetti,che andremo a marinare con un filo di olio evo, semi di cardamomo foglie di basilico verde e viola e a coprire con l’infuso, Dolce Latino. Lasciandolo in frigo per almeno tre ore.
Trascorso il tempo necessario passiamo alla realizzazione della ricetta facile e veloce.
Realizziamo una julienne di peperone verde e arrostiamolo in padella senza aggiungere liquidi a secco.
Per la guarnitura facciamo adesso una riduzione di Dolce Latino facendolo bollire a bagno maria fino ad ottenere un caramello.
Possiamo iniziare a lessare la pasta e nel mentre, in una padella antiaderente dove avremo messo solo una mangiatina di sale grosso  arrostiamo i filetti ben sgocciolati del sugarello il sale oltre ad esaltare il sapore del pescato, ci permette una cottura non a diretto contatto con la padella.
Togliamo i filetti ben arrostiti, solo dal lato esterno, puliamo la padella dal sale e versiamoci il liquido della marinatura filtrato. Riportiamo sul fuoco a fiamma bassa e saltiamoci la pasta appena scolata aldente, magari se necessario aggiungendo un po’ d’acqua di cottura.
Impiattiamo poggiando sulla pasta i filetti arrostiti e facendoci gocciolare sopra il liquido della padella dove abbiamo insaporito la pasta guarniamo con le goccioline di caramello all’infuso Dolce Latino,con sopra i semi di cardamomo, la julienne di peperone verde la fogliolina di basilico una spolveratina di prezzemolo e una leggera macinata di pepe nero quasi invisibile.

Serviamo e spero vi piaccia
Dedicato ad  Anna

Flaviano Iammarino by dal legno ai fornelli.

























Commenti

Post popolari in questo blog

Calamarata di terra

Calamarata di terra
“Piatti veloci di giugno melanzana zucchina mela e pomodorini “
Ingredienti:
per due persone una melanzana piccola,una zucchina, 10 pomodorini e 190gr di pasta. Olio sale 4 foglie di alloro aglio mezza mela golden meglio se un po’ appassita,peperoncino origano Prezzemolo e formaggio grattugiato ( parmigiano o pecorino o ricotta stagionata) vino bianco.

Scaldiamo un filo di olio in padella con spicchio d’aglio peperoncino e le foglioline d’alloro aggiungiamo una dadolata di melanzana e zucchina abbastanza piccola  stufiamo a fiamma vivace sfumiamo con vino bianco e aggiungiamo prima la mela sempre a dadini e poi i pomodorini tagliati in quattro mescoliamo per bene e copriamo. Lasciamo andare cosi per tutto il tempo di cottura della pasta. Scoliamo la calamarata e tuffiamola nella padella dove prima avremo tolto le foglioline di alloro e lo spicchio d’aglio ultimiamo la cottura risottando e  aggiungendo un po’ di origano amalgamiamo e impiattiamo. Guarniamo con una …

Razza all’acqua pazza

Razza all’acqua pazza
La mia versione della famosissima ricetta campana
Ingredienti:
sedano cipolla alloro gambi di prezzemolo sale pochi pomodorini tagliati solo a metà, olio evo vino bianco peperoncino fresco e possiamo variare con odori e spezie che più ci piacciono esempio cumino pepe cardamomo timo origano rosmarino a secondo del sapore del pescato che andiamo ad utilizzare.
L’acqua pazza ricetta semplicissima per ottenere una cottura veloce e saporita senza stravolgere i sapori del pescato che andremo ad utilizzare,infatti questa cottura si presta per moltissimi tipi di pesce generalmente si predilige il pescato deliscato per dare sapore al brodo oppure il carapace dei crostacei con le teste, per una bisque saporita e delicata le code e i filetti infatti vengono cotti pochi minuti prima di servirli. Tutta la cottura generalmente va dai 20 ai 30 minuti molto dipende sempre dalle dimensioni delle parti che dobbiamo cucinare.
Per la razza, in un tegame a bordi bassi rosoliamo del …

Taccozzelle di farro, con ragù di carote e zucchine.

Taccozzelle di farro, con ragù di carote e zucchine.
Menù per arrivare a fine mese, pasta fresca, taccozzelle di farro con carote e zucchine.
Ingredienti:
pasta fresca con farina di farro, carote, zucchine, cipollotto, pomodori secchi, aglio,olio,peperoncino,concentrato di pomodoro e mollica di pane tostato.
Execution:
per la ricetta di oggi recuperiamo un po’ di cose dal frigo zucchine e carote che taglieremo a julienne con l’aiuto di un pelapatate, un trito di cipollotto aglio e pomodori secchi ammorbiditi precedentemente. In padella olio evo e trito di cipollotto e aglio con un po’ di  peperoncino appena inizia a sfrigolare aggiungiamo le verdure tagliate a julienne, per le zucchine solo la parte verde, lasciamo rosolare qualche minuto e aggiungiamo un po’ d’acqua e un cucchiaio di concentrato di pomodoro, aggiustiamo di sale, copriamo e lasciamo cuocere a fiamma dolce. Per la pasta usiamo solo farina di farro, che impastiamo con acqua un filo d’olio e un pizzico di sale. Come semp…